Sabato 8 giugno alle ore 16 in Cattedrale verranno ordinati sacerdoti dal vescovo Pierantonio sette diaconi del Seminario e uno dei Carmelitani Scalzi.

Tra questi ci sono due camuni e un sebino.

Si tratta di tre 26enni: don Luca Pernici, originario di Cogno e in servizio a Gavardo; don Daniel Pedretti, originario di Edolo e in servizio a Coccaglio; don Nicola Ghitti, originario di Provaglio d’Iseo e in servizio a Quinzano d’Oglio.

Con loro anche: Giovanni Bettera (1989), originario di Sarezzo e in servizio come diacono a Cristo Re; don Marco Bianchetti (1993), originario di Cologne e in servizio a Marone; don Marcellino Capuccini Belloni (1987), originario di Roè Volciano e in servizio all’unità pastorale cittadina Don Giacomo Vender; don Matteo Ceresa (1990), originario di Ciliverghe e in servizio a Nuvolera; padre Samuele dell’Annunciazione (Samuele Donà), dei Carmelitani Scalzi.

Don Luca Pernici, 26 anni, geometra, è di Cogno. Ha dichiarato di aver sempre avuto in mente, sin da bambino, di diventare parroco. Una scelta bena accolta sia dalla sua famiglia che dai suoi compagni di classe. Ecco quindi che dopo la maturità ha deciso di entrare in Seminario. Don Luca da seminarista è stato al Prealpino, all’UP Valgrigna, a Marone e a Gavardo.

È dell’alta Valle don Daniel Pedretti, 26enne, della parrocchia di Edolo. Una decisione, la sua, maturata negli anni dell’adolescenza. Don Daniel ha prestato servizio nelle parrocchie di Breno, Sellero, Montirone e Coccaglio.

Don Nicola Ghitti, della parrocchia di Provaglio d’Iseo, anch’egli classe 1993, è entrato in seminario nel 2012. Da allora, ha prestato servizio in diverse realtà: Zanano, Castegnato, Prefetto in Seminario Minore, Roè Volciano e diacono a Quinzano d’Oglio.

Share This