E’ stato un sabato pieno di lavoro, quello appena trascorso, per i volontari del Soccorso Alpino, chiamati in numerose zone della Provincia di Brescia per altrettanti interventi. In Vallecamonica se ne sono registrati due. Il primo a Valle di Saviore, dove un uomo di 68 anni di Bedizzole è caduto in un canalone per oltre 150 metri mentre si era fermato per riposarsi durante un’uscita con la moglie per raccogliere funghi nella zona verso il lago d’Arno.

Grazie alle indicazioni telefoniche fornite dalla moglie, in costante contatto con i soccorritori, l’elisoccorso giunto da Brescia e con a bordo un tecnico della Media Valle esperto della zona è riuscito ad individuare l’uomo ed a recuperarlo: un intervento molto difficile, a causa del fitto bosco e del pendio ripido. Ad ogni modo l’uomo, in buone condizioni, è stato trasferito a Brescia.

Intervento anche a Berzo Demo dove, intorno alle ore 17:30, un uomo di 65 anni del luogo è uscito fuori strada mentre si stava dirigendo verso il rifugio Palam Palè: dopo essere riuscito ad uscire dall’abitacolo è scivolato per alcuni metri, riportando alcune ferite. Sul posto ambulanza ed automedica, che hanno soccorso il 65enne, portato fortunatamente non in gravi condizioni in ospedale ad Esine.

Gli uomini della Stazione di Breno del Soccorso Alpino, infine, sono intervenuti anche per soccorrere un uomo di 60 anni che ha avuto un malore mentre si trovava al Rifugio Almici, a Zone. L’uomo è stato trasferito in ospedale con l’elicottero.

Share This