Nonostante l’annullamento della manifestazione e di tutti gli eventi corollari, con appuntamento all’anno prossimo, Zuccolandia non si è fermata del tutto e domenica pomeriggio ha incoronato il suo nuovo re. Stiamo parlando della Sfida della Zucca di Sale Marasino, giunto alla 37esima edizione (organizzata dal Club Maspiano e dalla Pro Loco) e che, per evitare assembramenti, si è svolta nella zona artigianale di via Chiusure, senza annunci o inviti.

A vincere questa edizione Francesco Petrelli di Lecco che, insieme al suo team, ha presentato sulla bilancia una zucca pari a 660 kg, sufficienti per superare la cucurbitacea di Matteo Tosoni, ferma a 647 kg. Terzo posto per Augusto Salvagni, che conferma la medaglia di bronzo ottenuta l’anno scorso con una zucca di 530 kg: Salvagni, tra l’altro, continua a mantenere il suo record nazionale del 2018, quando la sua zucca arrivò al peso di 913 kg.

I numeri di questa edizione sono lontani dai record, a causa del microclima che non ha aiutato e del lockdown, ma non ci si può di certo lamentare. “Abbiamo deciso di addobbare il paese e di presentarlo ai turisti ed ai cittadini a festa”, ha detto Marisa Zanotti, sindaco di Sale Marasino, “per noi quella della zucca rimane una tradizione, ed abbiamo voluto onorarla seppur con tutte le restrizioni dovute e necessarie”.

Share This