I lavori per il nuovo pontile dei battelli a Sale Marasino, fonte di polemiche tra maggioranza ed opposizione e di critiche da parte di Legambiente, sono momentaneamente fermi.

L’area è già stata delimitata, ma per ora non si sono visti né operai né mezzi al lavoro. Il motivo viene spiegato al Bresciaoggi da Alessio Rinaldi, presidente dell’Autorità di Bacino: lo stop è dovuto all’attesa di una risposta da parte della Sovrintendenza alla richiesta del Comune di spostare lo stabile, che ospiterà anche una biglietteria della Navigazione Lago d’Iseo, di qualche metro.

Il punto inizialmente pensato per l’opera, infatti, si trova tra due proprietà, una del Comune ed una della Provincia, e si vogliono evitare discussioni future. Inoltre, l’Amministrazione chiede di spostarla dal cono di visuale tra la chiesa parrocchiale ed il lago in cui si troverebbe.

La Sovrintendenza, ora, ha 90 giorni di tempo per rispondere: Rinaldi assicura che i lavori non sono fermi e che a breve inizieranno quelli di palificazione e di sistemazione del pontile che non fungerà da porto, ma da attracco, favorendo così il transito dei battelli a Sale Marasino, dove passano il 20% del traffico del lago e tra i 300 ed i 350mila passeggeri l’anno. L’opera, dal costo di 600mila euro, totalmente a carico della Regione Lombardia, dovrebbe essere conclusa entro l’estate.

[Foto da Bresciaoggi]

Share This