Proprio mentre la perturbazione tanto annunciata iniziava a raggiungere il Sebino, è partita una richiesta di soccorso al nue dell’Areu.

Dalle prime informazioni un ragazzo che giocava con un gruppo di amici a Sale Marasino si sarebbe tuffato nelle acque del lago d’Iseo per recuperare la palla, ma non è più riemerso.

Ad ora le operazioni di ricerca risultano difficoltose: l’eliambulanza non può decollare per meteo avverso, e le condizioni del Sebino sono critiche, essendo in corso il temporale.

In via Curetto, nei pressi della riva, sono accorse le ambulanze della Croce Rossa e dei volontari di Santa Maria Assunta di Pisogne, mentre in acqua per le ricerche sono al lavoro i sommozzatori dei Vigili del fuoco. A monitorare gli sviluppi delle operazioni ci sono anche i Carabinieri.

Share This