Il Comune di Breno e la parrocchia hanno messo a punto il fitto programma che riguarda l’imminente festa patronale.

Un appuntamento molto sentito, quello con San Valentino, il 14 febbraio, che non vuol dire soltanto fiera e bancarelle, ma anche tante altre iniziative culturali e folkloristiche che coinvolgeranno la popolazione e tutti i visitatori e daranno risalto al paese della media Valle.

Iniziando dalle le celebrazioni religiose al Santuario, si inizia già la vigilia, il 13 febbraio, con la fiaccolata, arricchita dalla performance di apertura “La strada di San Valentino”, realizzata dagli allievi del laboratorio PerCorsi PerFormativi.

Messe in Santuario venerdì al mattino alle 7:00 e alle 10:30 e al pomeriggio alle 15:00 con la preghiera alla vita e alle 16:30 con la consegna da parte del sindaco della Costituzione Italiana ai neo-diciottenni.

Anche quest’anno nel corso della giornata del 14 si propongono visite guidate gratuite a Villa Gheza, San Maurizio e San Valentino, a cura della Federazione Guide Turistiche di Vallecamonica. Ritrovo in Piazza del Municipio alle 10:00 e alle 13:30.

Sempre per valorizzare il territorio, il Comune di Breno ha indetto il “Contest di San Valentino“: per partecipare basterà scattare una foto nel cuore posizionato nella piazza del Municipio e pubblicarla su Instagram taggando il @comunedibreno. La vincitrice sarà premiata.

Ma non è finita: in serata al Palazzo della Cultura si terrà la premiazione del vincitore del Premio Letterario San Valentino, X edizione, e la consegna della borsa di studio alla memoria del dott. Lucio Marchi – indetta dall’Avis di Breno e dalla famiglia Marchi e rivolta a uno studente di Medicina – e dei premi di merito riservati dal Comune agli studenti residenti in paese, dalle medie fino all’università.

Share This