Ad un mese esatto dalla partenza dell’anno scolastico, l’Ats della Montagna traccia un primo bilancio della situazione Covid nelle aule della Vallecamonica. In tutto, ad oggi, sono sette i casi di positività riscontrati nelle classi camune: il primo risale alla prima settimana di scuola, in una classe delle medie di Boario Terme.

A quel caso ne sono seguiti altri: uno alla prima di Erbanno, tre alle scuole primarie di primo grado di Darfo e Gianico e due alle scuole primarie di secondo grado di Darfo e Breno. Una volta rilevati i casi, sono stati posti in isolamento 121 contatti stretti scolastici (8 alla scuola materna, 22 alla scuola primaria, 57 alla scuola secondaria di primo grado e 34 alla scuola secondaria di secondo grado).

Per quanto riguarda gli accessi diretti al Punto tampone, ad oggi i test effettuati sono stati 630; di questi ne sono risultati positivi 5, mentre altri due sono derivati dai tamponi di sorveglianza effettuati ai contatti. Il monitoraggio dei casi e delle situazioni nelle classi è frutto della sinergia tra Dirigenti Scolastici, referenti Covid delle scuole e referente Covid dell’Ats.

Ricordiamo che, in buona sostanza, una volta rinvenuto un caso positivo, le classi sono sottoposte a quarantena e seguono le lezioni tramite la didattica a distanza; il loro rientro in aula è consentito solo dopo la negatività al tampone. Gli insegnanti, invece, non sono sottoposti a quarantena, avendo loro mascherina e distanza interpersonale a garantirne la sicurezza.

Share This