Come ogni anno a quest’ora Eduscopio, l’osservatorio della Fondazione Agnelli, fornisce, attraverso gli esiti universitari o gli sbocchi lavorativi dei diplomati, la classifica delle scuole superiori in base al territorio.

In provincia di Brescia la Vallecamonica è protagonista, soprattutto grazie al Liceo Golgi di Breno, quattro volte sul podio in tre indirizzi diversi: al primo Posto come Scientifico, al secondo con Scienze Umane opzione Economico-Sociale (primo è quello di Montichiari), al secondo tra i Classici della provincia (dopo il Bagatta di Desenzano e prima dell’Arnaldo di Brescia) e al terzo come Scienze Umane, preceduto dagli istituti di Ghedi e Salò. Ancora strada da fare invece, per quanto rigurada il Liceo camuno, sugli indirizzi linguistico e artistico, che non primeggiano in questa classifica.

Se il primo posto come Liceo Scientifico delle Scienze applicate lo occupa l’Antonietti di Iseo, negli istituti tecnici Economico e Tecnologico si trova un altro primato camuno: nel primo caso con l’Olivelli Putelli di Darfo in cima alla classifica e il Meneghini di Edolo al terzo posto, nel secondo caso con il Tassara-Ghislandi di Breno in pole e di nuovo il Meneghini al terzo, mentre l’Olivelli scende al quinto posto.

Se ci spostiamo sulle tabelle degli istituti tecnici e professionali per valutare gli esiti lavorativi, per l’indirizzo Tecnico Economico troviamo sul podio l’Antonietti con il 75% di indice di occupazione dei diplomati, mentre il Meneghini è al 68%.
Tra gli Istituti Professionali Servizi: 73% per l’Olivelli-Putelli, 64% per il Meneghini, 61% per il Tassara-Ghislandi.

Le classifiche sono a disposizione sul sito www.eduscopio.it e forniscono informazioni nel dettaglio su ogni scuola della provincia.

Share This