Una targa a memoria di Michele Vaira, morto sui monti di Sellero a 25 anni.

E’ stata scoperta domenica pomeriggio con una cerimonia alla presenza dell’amministrazione comunale, del parroco don Rosario Mottinelli e di tanti uomini di: Unità cinofile, Soccorso alpino, volontari della Protezione civile Aib, Gruppo le Torri di Malonno.

C’erano tutti, come in quei tre interminabili giorni di ricerche del settembre 2015. Questa volta per dimostrare che anche una disgrazia così inaccettabile può far scattare la voglia di darsi da fare.

Quando Michele, originario di Malonno, venne trovato, anziché fiori, la fidanzata e le famiglie chiesero alle tantissime persone che parteciparono al loro cordoglio di fare un’offerta per i volontari che con totale abnegazione lo avevano cercato, rischiando a loro volta la vita.

I volontari dell’Aib di Sellero, attualmente coordinati da Domenico Damiolini e all’epoca da Fabrizio Bressanelli, non hanno perso tempo e hanno messo in sicurezza proprio quei sentieri che imboccò Michele in cerca di funghi e che per cause ignote lo portarono alla morte.

Inevitabile la commozione generale allo scoprimento della targa, sulla quale si legge: “La segnaletica sulla sentieristica locale è stata realizzata grazie al contributo che familiari e amici di Michele Vaira, purtroppo deceduto su queste montagne hanno voluto destinare, contributo destinato alla messa in sicurezza dei sentieri 115 e 159. Con grata memoria  Gruppo Aib protezione civile Monte Elto Sellero”.

Share This