A Serle è passata una settimana dall’avvio della seconda sessione di ricerche di Yushra Gazi, la ragazzina autistica di 11 anni scomparsa il 19 luglio.

 

Nelle prossime ore dovrebbe concludersi l’ispezione dell’area che da Castello porta fino a Botticino. Quindi è in programma un briefing decisivo, a cui parteciperà anche il prefetto di Brescia Annunziato Vardè.

L’impegno di volontari, tecnici e operatori è testimoniato dai numeri: tra luglio e settembre sono state più di 2300 le persone scese in campo; ispezionati circa un migliaio di ettari di territorio, sono state realizzate più di un migliaio di mappe per l’organizzazione, il controllo e l’ottimizzazione delle ricerche. Un modello operativo senza precedenti in Italia che sicuramente sarà oggetto di studio.

Purtroppo però del corpo di Yushra non c’è traccia.

Share This