E’ stato rinvenuto senza vita a 24 ore circa dall’allarme per il mancato rientro all’auto Giacomo Mazzucchelli, il 60enne di Sale Marasino che venerdì era salito in Mortirolo in cerca di funghi con un amico.

E’ stato proprio il compagno, anche lui salese, a far scattare le ricerche: lui e Giacomo si erano separati lungo il percorso in cerca di porcini, che crescono abbondanti in questo periodo anche nei boschi dell’alta Vallecamonica. Quando, nel tardo pomeriggio, ha visto che non raggiungeva l’auto per tornare verso casa, ha provato a telefonargli, ma senza mai ricevere risposta. Preoccupato, ha quindi composto il numero unico delle emergenze.

Dopo averlo cercato invano fino alle 23:00 di ieri sera, stamattina la V Delegazione Bresciana del Soccorso alpino, con i tecnici e l’unità cinofila di ricerca in superficie, il Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza, i Carabinieri, i Vigili del fuoco e i gruppi di Protezione civile – oltre un centinaio di persone – hanno ripreso a setacciare la zona, sia con squadre da terra che con l’elicottero e persino con l’utilizzo di droni.

Attorno alle 14:30 il rinvenimento: Mazzucchelli giaceva privo di vita a circa un chilometro dal punto in cui aveva lasciato la macchina, sulla strada per val Varadega, in Comune di Monno, a 1940 metri di quota. Era scivolato in una zona impervia. È stato recuperato con la tecnica della barella portantina. L’intervento si è concluso in serata, con il rientro delle squadre. 

La salma sarà restituita ai familiari. Giacomo Mazzucchelli era single e attualmente non aveva un’occupazione fissa. Lascia il fratello Paolo.

Share This