Sono stati firmati, lunedì, due accordi di programma che miglioreranno la viabilità camuna a Paisco Loveno ed Incudine.

 

Nel primo caso, è stato siglato l’accordo di programma annunciato ad ottobre per le opere di adeguamento della Strada Provinciale 294. L’accordo prevede un finanziamento di un milione di euro per l’adeguamento di un tratto della strada nei pressi di un tornante con raggi di curvatura ridotti e per l’allargamento del ponte che attraversa la Valle Novaia. Un’iniziativa che fa parte del Piano della Viabilità della Provincia di Brescia, con lo scopo di promuovere l’ecosostenibilità delle scelte in materia di vivibilità.

‘La Provincia di Brescia ha da tempo intrapreso e condotto azioni finalizzate alla sicurezza e al miglioramento dei trasporti’, ha detto Pierluigi Mottinelli, presidente della Provincia, ‘soprattutto attraverso interventi di riqualificazione e sviluppo delle infrastrutture viabilistiche, anche nei territori montani, con il contributo del Consigliere Gianpiero Bressanelli, nella consapevolezza che in tali zone il livello di servizio della viabilità costituisce elemento determinante in favore della sicurezza, della mobilità e quindi dello sviluppo economico e sociale di territori geograficamente decentrati e svantaggiati’.

‘Ringrazio a nome di tutta la comunità di Paisco Loveno, il Presidente Mottinelli e i Consiglieri per la sensibilità dimostrata in questi anni a una realtà piccola come la nostra, che ha però avuto le stesse attenzioni che solitamente si riservano ai centri più grandi’, ha aggiunto Bernardo Mascherpa, primo cittadino di Paisco Loveno, ‘in questi tre anni i lavori portati avanti dalla Provincia hanno permesso di mettere in sicurezza l’80% della strada che arriva a Paisco Loveno. Con gli interventi oggetto di questo protocollo daremo la possibilità non solo agli abitanti del paese, ma anche ai pullman e ai mezzi più pesanti che arrivano da noi, di viaggiare in piena sicurezza’.

Il secondo accordo, invece, riguarda la Statale 42 e la riqualificazione di un’intersezione a raso all’altezza di Incudine, con una rotonda. L’inizio dei lavori, a cui la Provincia parteciperà con 30mila euro, è previsto per l’anno prossimo. La firma dei due accordi ha permesso inoltre a Mottinelli di confermare che slitterà la cessione di 180 chilometri di rete stradale bresciana ora in carico alla Provincia che, in primavera, passeranno alla Regione ed all’Anas.

[Foto da Pagina Facebook del Presidente della Provincia di Brescia]

Share This