La Sit di Ponte di Legno ha approvato il bilancio 2017.

Il presidente Mario Bezzi nel corso dell’assemblea, svoltasi nell’aula consiliare del municipio di Ponte, ha presentato le cifre del bilancio, chiuso al 31 ottobre 2017 con un utile di 952.436 euro. In aumento di quasi 250mila euro rispetto al 2016.

I ricavi della Società, dal 1 novembre 2016 al 31 ottobre 2017, sono stati di 9.363.148 euro, circa 300mila in più rispetto all’esercizio precedente. Inoltre l’assemblea della Sit ha destinato l’utile netto per il 5% a riserva legale e la restante quota a riserva straordinaria come previsto dallo statuto sociale.

L’assemblea della Sit ha confermato la fiducia, all’unanimità dei 130 soci presenti, al presidente uscente Mario Bezzi e a tutto il consiglio di amministrazione. Bezzi ha preteso una votazione separata per i soci privati, che devono scegliere il presidente in maniera esplicita almeno al 50% più uno.

Con lui nel cda ci sono, per un altro triennio, Franco Basso, Paola Clara Bonariva, Noemi Bulferi, Marco Leoncelli, Luciano Pedretti, Graziano Pennacchio, Giovanni Romano, Monica Rossi, Stefano Tomasi e Pierino Veclani.

Bezzi ha annunciato la realizzazione della funicolare in Tonale per collegare i due versanti (un progetto atteso da più di dieci anni) e di due nuove ski area complete di impianti di risalita: una su Cima le Sorti (sulla destra orografica del valico), l’altra nella zona del cantiere (Passo Paradiso-Tonale), interventi questi che probabilmente verranno portati a termine in sinergia con la trentina Carosello-Tonale.

E, a proposito di sfide e investimenti, si è toccato l’argomento terme e centro benessere, un maxi progetto che sarà realizzato nei prossimi quattro anni nell’area dove ora sorge il municipio dalignese.
Bezzi ha anche comunicato che a breve saranno chiusi tutti i mutui accesi per realizzare i nuovi impianti del “Grande sogno” e si libereranno altre risorse.

Share This