L’importanza della formazione e delle esercitazioni resta fondamentale, per i tecnici del Soccorso Alpino, anche quando, in periodi come questi, la neve in alta Valle scarseggia. Sono comunque numerose le persone che praticano l’arrampicata su ghiaccio: proprio per farsi trovare preparati ad affrontare interventi legati a questa attività, nel fine settimana scorso si è svolta un’esercitazione nella cascata di ghiaccio denominata “Albero di Natale”, in Val Paghera, a Vezza d’Oglio.

Presenti una quindicina di tecnici di Soccorso Alpino, figura questa molto importante dal momento che deve coordinare le operazioni di soccorso. Il lavoro si è svolto in sinergia con gli istruttori sanitari: dopo una prima fase dedicata al miglioramento della tecnica di progressione su ghiaccio, i soccorritori si sono concentrati sulle differenti modalità di soccorso, con particolare attenzione alla parte sanitaria ed alla valutazione della sicurezza e delle manovre da effettuare, tenendo in considerazione aspetti come la sindrome da sospensione e l’ipotermia.

Durante l’esercitazione è stata individuata la cordata in difficoltà, messo in sicurezza l’infortunato e quindi i tecnici lo hanno raggiunto sul tratto ripido della cascata. Il figurante, messo su barella, è stato infine trasportato con una serie di calate ai mezzi di soccorso.

Share This