Il sindaco di Sonico pubblica le fotografie e dà l’idea del disastro.

 

A seguito del sorvolo con un drone, si è potuta infatti visionare la situazione in Val Malga, a monte della località Case Piane.

Qui la tromba d’aria abbattutasi sull’alta Vallecamonica lunedì sera ha creato un grosso danno ambientale e faunistico.

Sono centinaia gli ettari di bosco interessati, migliaia le piante sradicate.

Per ora il sindaco Pasquini, rammaricato per l’accaduto, ricorda che la zona è inaccessibile e che si stimano costi elevati per gli interventi di bonifica e ripristino ambientale.

La Val Rabbia invece ha resistito, grazie all’imponente lavoro di messa in sicurezza svolto in questi anni, dopo la frana del 2012.

Share This