Un incidente grave ha paralizzato mercoledì, dal pomeriggio fino a tarda sera, la viabilità sul Sebino.

La provinciale 510 Sebina Orientale è rimasta bloccata dalle 16.30 a causa di un maxi tamponamento avvenuto all’interno della galleria Covelo, tra gli svincoli di Iseo e Sulzano.

Sei feriti, di cui almeno tre in gravi condizioni, e sette veicoli coinvolti tra utilitarie, suv e camion.

Sul posto dal pomeriggio un grande dispiegamento di forze per soccorrere i feriti, mettere in sicurezza la galleria, effettuare i rilievi e rimuovere i mezzi.

La galleria – e di conseguenza tutta la superstrada – è rimasta chiusa per ore alla circolazione per consentire l’intervento delle ambulanze da Sale Marasino, Iseo e del Soccorso Franciacorta e dell’elisoccorso da Brescia, oltre che dei Vigili del fuoco, giunti con due squadre e l’autogrù. L’accertamento della dinamica è al vaglio della Polizia stradale di Iseo.

Pare, da una prima ricostruzione, che a innescare l’incidente sia stata una Ford Fiesta, il cui conducente ha tentato un sorpasso all’interno del tunnel,  all’altezza del chilometro 16.

Scendendo in sorpasso in direzione Brescia avrebbe incrociato e toccato un autoarticolato che procedeva sulla corsia opposta. Il camionista ha perso il controllo del mezzo, sbandando sulla sinistra per finire la corsa contro la parete opposta della galleria.

Da Sulzano invece scendeva una Jeep con a bordo due donne, madre e figlia, di 45 e 18 anni, residenti a Piamborno, che non hanno potuto evitare lo scontro frontale.

I Vigili del Fuoco di Brescia e Darfo Boario Terme hanno faticato non poco per estrarre la 45enne dall’auto ridotta ad un ammasso di lamiere. In stato di incoscienza, la donna è stata caricata sull’ambulanza, trasportata all’elisoccorso atterrato sullo svincolo per Provaglio d’Iseo che l’ha portata all’Ospedale Civile di Brescia. Le sue condizioni sono gravissime. Gli altri feriti sono stati invece distribuiti tra gli ospedali di Iseo, Ome e la Poliambulanza.

Un pomeriggio di passione per la viabilità: la situazione di paralisi è stata registrata dalla Franciacorta fino alle porte della Vallecamonica, in entrambi i sensi di marcia, soprattutto la vecchia litoranea Sebina, lungo la quale il traffico è stato subito deviato.

La situazione è ritornata alla normalità solamente intorno alle 21,30, quando finalmente i mezzi sono stati caricati dai carro attrezzi e il manto stradale bonificato e messo in sicurezza dai Vigili del Fuoco.

Share This