Durante il fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Breno hanno dato corso a un servizio di controllo straordinario del territorio che ha consentito di intensificare la vigilanza sia nella bassa che nell’alta Valle.

Nell’ambito di tale attività è stato arrestato per produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un operaio 42enne di Breno.

L’operazione è scattata nel primo pomeriggio di sabato da parte dei militari del Nucleo Operativo, che da alcuni giorni stavano monitorando i movimenti del brenese, poiché avevano individuato un orto di pertinenza della sua abitazione nel quale erano presenti una decina di piante di marijuana dell’altezza di circa 3 metri ciascuna.

L’uomo era in casa quando i Carabinieri hanno bussato alla sua porta. La perquisizione ha consentito di rinvenire circa 6,5 kg di “erba” in efflorescenza, 60 grammi della stessa sostanza già essiccata e suddivisa in più dosi, oltre a uno strumento per ottenere il sottovuoto e altro materiale utile al confezionamento della droga.

Il camuno stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla Procura Generale.

 

Share This