Nelle scorse settimane un attentato mafioso ha distrutto nel campo di S. Teodoro a Catania la sede del Club della squadra di Rugby “Briganti di Librino”.

La notizia ha raggiunto tutto il mondo della palla ovale fino ad arrivare in Vallecamonica, dove la locale squadra “Rugby Vallecamonica”, impegnata domenica sul campo di Rogno contro il Franciacorta (i camuni hanno vinto per 41 a 7) ha deciso di sensibilizzare atleti, dirigenti, sportivi e pubblico all’argomento della legalità contro tutte le mafie, sostenendo così l’appello lanciato via Facebook da Briganti e Brigantesse di Librino.

Ecco che i rugbisti camuni hanno contattato il Presidio di Libera in Vallecamonica e organizzato, nella giornata di domenica 28 gennaio, tutto quanto possibile per sensibilizzare, testimoniare e sostenere gli amici siciliani.

Negli spazi adiacenti lo stadio, Libera ha allestito il banchetto con i prodotti dell’Associazione ed ha acquistato il pallone dell’incontro, mentre il sodalizio sportivo ha realizzato “pins” da vendere, così’ come sono state vendute birre artigianali offerte da un socio del Club. Tutto il ricavato andrà ai “Briganti” di Librino per aiutarli a ricostruire la sede.

Share This