Chiusura notturna e straordinaria della Ss 42 dal 26 febbraio al 30 marzo dalle 23 alle 5 del mattino, con deviazioni in loco, tra Boario e lo svincolo per l’ospedale di Esine.

 

È stata disposta da Anas per sostituire le barriere di protezione attualmente esistenti con delle nuove barriere progettate per garantire la massima sicurezza, anche ai motociclisti.

A installarle sarà la ditta camuna Sias.

La richiesta di operare in orario notturno e nei feriali è arrivata dalla Comunità Montana per evitare disagi a pendolari e turisti nel tratto più trafficato di Statale. A questa si è aggiunta una nuova richiesta ad Anas, a dieci mesi di distanza dalla prima lettera datata 18 ottobre 2017, di investire i soldi a disposizione per lo sfalcio dell’erba a bordo strada in primavera e per sistemare agli asfalti degradati nel tratto compreso tra Darfo e Breno.

L’ente dei camuni in data 7 febbraio ha anche chiesto ad Anas di rinnovare la convenzione stipulata con Vallecamonica Servizi – scaduta lo scorso anno – per lo smaltimento dei rifiuti lungo l’asse Piancamuno-Tonale.

Share This