Un primo effetto della sollevazione popolare contro i nuovi guard rail che l’Anas sta posizionando lungo la Statale 42 è stato raggiunto.

 

Annunziato Vardè, Prefetto di Brescia, ha infatti inviato una lettera ai sindaci in cui ha comunicato la sospensione della posa delle barriere programmata dal 2 al 31 maggio a nord di Esine. Una decisione che arriva a seguito anche della lettera inviata da Sandro Farisoglio, sindaco di Breno, contro i nuovi guard rail che, se nelle intenzioni dell’Anas avrebbero dovuto aumentare la sicurezza dei motociclisti sulle strade, di fatto riducono la carreggiata e declassano la Statale stessa.

‘Ringrazio il prefetto per aver letto attentamente il mio documento’, ha dichiarato Farisoglio, ‘e per aver preso in considerazione le osservazioni e le riflessioni contenute. Ora mettiamoci al lavoro per risolvere il problema’. Il prefetto ha annunciato anche un incontro per discutere sul tema.

Share This