130 atleti, provenienti da tutta Europa, sono stati protagonisti dello StoneBrixiaMan, l’extreme triathlon giunto alla quarta edizione che vede la Vallecamonica ed il lago d’Iseo protagonisti assoluti. Una competizione tra le più avvincenti e dure del Vecchio Continente, tanto da diventare tappa del circuito internazionale di Extreme Triathlon Series.

Tre le frazioni previste, dal lago d’Iseo al Passo Paradiso: la prima, di nuoto, ha visto i partecipanti partire nella notte tra venerdì e sabato da Tavernola Bergamasca a Sulzano, per un tragitto di 3,8 chilometri ed un tempo massimo di due ore. A seguire, gli atleti sono saliti in sella alle due ruote per attraversare tutta la Vallecamonica, 175 chilometri da percorrere in un tempo massimo di undici ore e con tre importanti passi da conquistare, Aprica, Mortirolo e Gavia.

Good morning! Almost ready to start 🏊🏻‍♂️ 🏊🏻‍♀️

Posted by Stonebrixiamanxtri on Friday, July 2, 2021

Infine, i 42 chilometri della frazione di corsa, che li ha portati sui sentieri sterrati dell’alta Vallecamonica, dai 1.200m slm ai 2.600m slm dell’arrivo al passo Paradiso, da conquistare in massimo 7 ore. In tutto, venti ore di percorso ed un dislivello di 6mila metri.

Dopo la fatica, domenica sarà la volta della festa, con la tradizionale cerimonia di premiazione prevista alle ore 12:00 in Piazza XXVII Settembre a Pontedilegno, dove tutti i protagonisti saranno incoronati Stone Man 2021, con la consegna della pietra emblema della loro impresa. Anche questa edizione, però, sono previsti un uomo ed una donna più veloci, da aggiungere all’albo d’oro della manifestazione.

[Nella foto: la premiazione dell’edizione 2018]

Share This