Ci sono i carabinieri delle locali stazioni a monitorare, in questi giorni di festa, la situazione sulle strade camune, particolarmente sorvegliate perché vie di accesso per le zone di montagna e per le seconde case. In realtà, il Dpcm in vigore permette il raggiungimento di quest’ultime purché all’interno della stessa Regione, ma i posti di controllo che si possono trovare lungo la Valle sono stati posizionati anche per verificare che le motivazioni degli spostamenti siano tutte all’interno di quelle consentite.

La Vigilia di Natale non ha rilevato particolari problemi, così come i giorni precedenti, quanto numerose persone hanno raggiunto le zone di montagna. Proprio qui il lavoro della Polizia locale e dei carabinieri (anche Forestali) è doppio, dal momento che devono anche vigilare sulla sicurezza di quelle persone che vorranno fare passeggiate tra i boschi, scialpinismo e fuoripista, tutta attività consentite.

Monitorata anche l’ex Statale 510 Sebina Occidentale, dove i Carabinieri della Compagnia di Chiari e di Breno hanno piazzato alcuni posti di controllo che, però, ad ora non hanno segnalato particolari criticità, segno che i bresciani, forte ancora il ricordo della primavera scorsa, stanno rispettando le regole.

Share This