In località Lorengo, tra Berzo Demo e Malonno, lungo la Statale 42, un vecchio muro e una casa stringono la carreggiata.

Un budello che non permette a due mezzi pesanti di passare contemporaneamente nelle due direzioni.

Il sindaco di Berzo Demo Gianbattista Bernardi ha ordinato ai proprietari del manufatto di provvedere, entro trenta giorni, alla demolizione e messa in sicurezza degli elementi che costituiscono pericolo per l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana. Ovvero a eliminare quel muretto in sassi che strozza la statale.

Se i proprietari non interverranno in autonomia, sarà il Comune a effettuare il lavoro, accollando poi il costo dell’intervento ai privati.

Nell’incontro di un paio di mesi fa, Anas aveva assicurato che, a seguito dell’acquisizione dell’area a fianco del muretto, sarebbe intervenuta allargando il tratto a proprie spese. A condizione che i proprietari eliminassero il muro.

Se questo avverrà l’ente nazionale per le strade provvederà a risolvere l’annoso problema della pericolosa strozzatura.

Share This