Non siamo abituati a vedere di frequente la nebbia sul lago d’Iseo. Eppure, di recente, le serate e le albe in cui si è avvistata la nebbia anche sul Sebino sono diventate più numerose, soprattutto nel mese appena trascorso.

L’effetto è decisamente suggestivo: dalla coltre di nebbia sul lago emerge Monte Isola, creando un paesaggio insolito per l’area. Eppure, secondo gli esperti del clima, la presenza della nebbia sul Sebino non sarebbe così strana: semplicemente, negli ultimi anni il fenomeno si è verificato sempre di meno, disabituandoci a certi paesaggi.

Il fenomeno è dovuto all’inversione termica, favorita dal riscaldamento globale e che causa alte temperature in montagna (questa sì la vera stranezza) e fa ristagnare l’aria fredda in pianura. L’effetto è che la nebbia, da sempre protagonista del paesaggio bresciano in inverno, torna a presenziare anche là dove ultimamente si era vista di meno, creando dei paesaggi quasi d’altri tempi e che danno al lago d’Iseo un nuovo volto.

[Foto dal gruppo Facebook Monte Isola… l’isola che c’è]

Share This