Una delle attività storiche più note a Sulzano (è stato aperto per 63 anni) ha chiuso i battenti: nei giorni scorsi il bar I Portici, situato nella zona più centrale del paese del lago d’Iseo (si trova nello stesso palazzo che ospita il Municipio), ha salutato i suoi clienti, dopo una gestione familiare che ha visto alla guida prima Alfredo Palazzini e poi sua figlia Silvia con il marito Salama Nasser; nel 2020 il bar era anche entrato tra le attività storiche riconosciute dalla Regione Lombardia.

La famiglia ha preferito non partecipare al bando indetto dal Comune, proprietario dell’immobile, che chiedeva un’offerta più strutturata di servizi in cambio di uno spazio maggiore. In paese si respira un po’ di amarezza: il bar era diventato un punto di ritrovo per i residenti di Sulzano e non solo, diventando famoso sia per i numerosi eventi organizzati durante l’estate che per la peculiarità di far trovare ogni mattina ai propri clienti le edizioni di più di venti quotidiani, sia italiani che stranieri.

Il bando indetto dal Comune è stato vinto dalla società Michelangelo, che riqualificherà il bar, trasformandolo in un bistrot. La progettazione, però, partirà in autunno, evitando così di creare disagi alla clientela ed ai turisti durante i mesi estivi.

Share This