‘Super Gaia ed il mistero del nome scomparso’ è il libro che, in questi mesi, è stato pubblicato in ricordo di Sara Pedersoli, la madre 45enne scomparsa per un tumore ed il cui ultimo desiderio era quello di poter aiutare il figlio autistico Nicolò e tutti i bambini come lui.

 

Da questo desiderio, il marito Ettore ed il resto della famiglia di Sara ha dato via al fondo a lei dedicato: l’obiettivo è raccogliere soldi per ampliare la struttura di Spazio Autismo di Vallecamonica, che ha sede a Darfo e che fornisce assistenza ad una ventina di bambini.

Il fondo ha dato vita ad alcune iniziative negli ultimi mesi, tra cui, appunto, la pubblicazione del libro, un racconto scritto dalla stessa Sara. ‘L’ha scritto in occasione del battesimo di suo nipote’, ha raccontato ai microfoni di Sandra Simonetti ne Il Libraio Silvia Bernardi di Spazio Autismo,

‘Sara amava scrivere, ha partecipato anche ad alcuni concorsi letterari ma non ha mai pubblicato le sue opere. E’ una storia dolce e simpatica che la famiglia ha deciso di pubblicare in questi giorni a memoria di Sara e per favorire il fondo’.

Il passaparola ha fatto il resto: ‘Super Gaia ed il mistero del nome scomparso’ si sta lentamente facendo conoscere in tutta la Valle, e la Bernardi annuncia anche una lettura animata alla Mondadori di Lovere per domenica 26 agosto alle ore 17:30: ‘Stiamo cercando di diffondere questo libro il più possibile cercando nuovi spunti per presentarlo a più persone possibili’. Per ora, il libro si può comprare presso il Servizio Spazio Autismo, la Tipografia Camuna di Breno, la Pro loco di Bienno ed a breve nel Parco delle Terme di Boario.

Share This