Un nuovo no all’idea di un tempio crematorio in Vallecamonica.

 

Lo stop arriva dalla Regione dopo l’istanza di verifica preventiva inviata dal Comune di Pian Camuno, che prima di intraprendere qualsiasi tipo di percorso in merito voleva avere l’ok a livello regionale. Un ok che, però, non è arrivato: stando a quanto sostiene il Pirellone, il fabbisogno di cremazioni in Lombardia è soddisfatto fino al 2020, nonostante l’aumento di richieste anche in Vallecamonica e nel lago d’Iseo che dovranno così continuare ad appoggiarsi alle strutture di Brescia e di Bergamo.

Già nelle settimane scorse in paese si era levata qualche voce contraria alla realizzazione del tempio crematorio, che sarebbe stato costruito nella zona industriale, vicino al cimitero della Beata dove, in futuro, dovrebbe anche sorgere una scuola. Tutte preoccupazioni che, con il no della Regione, lasciano il tempo che trovano.

Share This