Gli appassionati attendono di poter iniziare la ricerca dei funghi nei boschi della Vallecamonica. Il boom non c’è ancora stato, poichè le condizioni meteo finora non hanno permesso la fioritura dei miceti.

Nel frattempo l’ATS della Montagna si prepara ad attivare anche per questa stagione l’Ispettorato Micologico per il riconoscimento di funghi spontanei freschi raccolti.

Il servizio sarà in funzione dal 1° agosto al 31 ottobre. Anche quest’anno, telefonando allo 0364/329395 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00 si potrà fissare un appuntamento con gli esperti presso gli ambulatori di Breno (via Nissolina) o di Darfo (via Cercovi) .

I micologi dell’ATS della Montagna saranno a disposizione gratuitamente per il consumo diretto e a pagamento con il rilascio di certificazione, secondo tariffa regionale, per funghi destinati al commercio.

Vista la crescente sensibilità verso il territorio, su richiesta di scolaresche o associazioni, i micologi saranno disponibili anche per incontri dedicati, laboratori didattici ed escursioni sul tema dei funghi e dell’ecosistema del bosco.

Dal 1° di agosto al 30 novembre 2019, inoltre, sarà operativa anche la Pronta Reperibilità Micologica che collaborerà con i Presidi Ospedalieri del territorio in caso di sospetta o accertata intossicazione da consumo di funghi.

L’ATS della Montagna ricorda che andare per funghi è un piacevole passatempo alla portata di tutti, ma sottolinea che non bisogna mai dimenticare le basilari regole per praticare i boschi e la montagna in perfetta sicurezza: dall’indossare delle calzature idonee al non andare mai da soli o comunque non scordare di comunicare dove si è diretti, dall’equipaggiamento adeguato alla verifica delle previsioni meteo prima di partire, nel massimo rispetto dell’ambiente naturale che ci accoglie.

Share This