In seguito a un fulmine, scagliatosi al suolo domenica durante la tempesta, ai quasi 2000 metri di località Segosta di Temù si era acceso un focolaio nella bassa vegetazione e tra i ghiaioni.

Già da lunedì all’alba tante sono state le segnalazioni di levata una colonna di fumo al 112 da parte di escursionisti di passaggio in quel luogo impervio. Nel pomeriggio sul posto sono intervenuti i volontari della protezione civile di Vione, ma, data la zona impraticabile, hanno potuto monitorare la situazione soltanto a distanza.

Finalmente giovedì pomeriggio la Comunità Montana di Vallecamonica ha richiesto l’intervento di elicottero antincendio della Regione, che ha spento il focolaio.

Share This