Da domani scatta l’operazione pulizia per la zona delle Lamette, a margine delle Torbiere, sul lago d’Iseo.

 

A dirigere i lavori sarà il direttore della Riserva, ben consapevole da tempo della situazione di degrado in cui si trova la zona, quasi sommersa dai rifiuti galleggianti. D’altra parte, se non si è potuto intervenire prima un motivo c’è: il regolamento, infatti, vieta che si lavori nel luogo durante il periodo della nidificazione di uccelli protetti dalla direttiva habitat, come il Falco di palude o l’Airone rosso.

Nell’attesa, però, la Riserva ha tracciato un piano, che sarà messo in atto dl fine settimana. I lavori di pulizia saranno effettuati tramite una convenzione con il Gruppo Sub Iseo che, oltre a controllare la stabilità del ponte che attraversa la lama, raccoglierà i rifiuti.

Grazie all’Autorità di bacino lacuale, invece, i rifiuti saranno posizionati sui suoi battelli; quindi saranno presi dal Comune di Iseo che li porterà al centro di raccolta. Un lavoro di sinergia per risolvere un problema che oltre a far male all’ambiente denota anche l’inciviltà di molti. ‘Il problema della plastica’, ha detto Emma Soncini, presidente dell’Ente Torbiere, ‘affligge anche i nostri laghi e purtroppo l’area delle Lamette fa da risacca dei rifiuti che arrivano dal lago e dall’Oglio’.

[Foto da Bresciaoggi</a>]</p>”

Share This