E’ finalmente giunto il momento di tornare per le vie e piazze dei paesi a festeggiare il carnevale: con la pandemia che non fa più paura come negli ultimi due anni, le Pro Loco ed i Comuni della Vallecamonica hanno organizzato per il prossimo fine settimana numerosi appuntamenti in maschera, tra dolci, musica, cene, sfilate e gli immancabili premi a chi indosserà il costume migliore.

Se Sale Marasino ha anticipato i tempi ed ha organizzato una festa domenica 12 febbraio, tutti gli altri paesi danno appuntamento a sabato e domenica prossimi. Sabato, ad esempio, a Paspardo dopo la festa pomeridiana si terrà uno spiedo presso la Sala Polivalente (è possibile prenotarsi al 348 88 87 606 entro il 14 febbraio); nello stesso giorno si festeggia in maschera anche a Pezzo di Pontedilegno, con la sfilata di pomeriggio e serata musicale presso il Centro Sociale.

Il clou, però, sarà domenica, con il ritorno di Carnevalando, la sfilata che parte da Gianico ed arriva ad Artogne, o della sfilata di Darfo Boario Terme, dove è previsto anche un Villaggio di Carnevale in Piazzale Einaudi.

Sfilate in maschera sono previste anche a Pian Camuno, Sonico, Vezza d’Oglio e Clusane d’Iseo; a Cevo torna il Carnaal de Sef, giunto alla 39esima edizione, con l’ottavo trofeo Basalisc, una festa che si protrarrà fino in serata, con musica e Dj set allo Spazio Feste. In alcuni casi la festa sarà a tema, come a Saviore dell’Adamello, dove la sfilata dei carri delle contrade sarà dedicata ad “i popoli del mondo”, mentre ad Edolo il tema della sfilata sarà “A tutto cinema”.

A Vermiglio torna il Carneval dei Congiombleri, seguito da pasta party e serata danzante. In numerosi casi alla sfilata seguirà la premiazione dei migliori carri e delle migliori maschere, e l’immancabile appuntamento con i dolci per grandi e piccini. Numerose occasioni, insomma, per tornare a stare insieme in una delle feste che in questi anni ha risentito di più delle restrizioni.

Share This