La centrale Terzo Salto non è l’unica colpevole della secca cronica del torrente Grigna. Secondo quanto emerso da indagini più approfondite eseguite con sofisticati sistemi di monitoraggio, bisogna puntare il dito contro altre due centraline, che appartengono a Eusebio Energia e che metterebbero in crisi il corso d’acqua che attraversa l’omonima Valle.

I Comuni interessati, Bienno, Berzo ed Esine, si sono mobilitati per andare più a fondo nel problema, appurando che la Terzo Salto spesso non può garantire l’acqua perché, a sua volta, non ne riceve a sufficienza dai due impianti idroelettrici di Isola e di Mantelera, posti a monte da Eusebio Energia.

I tre sindaci della Valgrigna hanno così chiesto alla società che le gestisce di rilasciare almeno 400 litri al secondo, oltre al deflusso minimo vitale in situazioni di carenza idrica, in modo che alla Terzo Salto sia garantita la risorsa necessaria per fornire, ai due spillamenti d’acqua di Berzo, i duecento litri al secondo ciascuno prescritti.

A fare da intermediario l’Utr della Regione, che ha dato delle prescrizioni per garantire l’acqua ha chiesto a Eusebio Energia di collaborare per risolvere il problema della carenza idrica.

Share This