Valentina Belotti, la campionessa della corsa in montagna, di Temù, ha nuovamente confermato la sua bravura da scalatrice.

In Taiwan ha conquistato il titolo di vicecampionessa del mondo nella specialità del Towerrunning, la corsa che si svolge correndo sulle scale dei grattacieli.

Nel Taipei 101 Run Up – gara che a differenza delle altre edizioni quest’anno si è disputata su due manche che ha visto il successo dell’arrampicatrice australiana, Suzy Walsham, già campionessa iridata – Valentina è stata splendida seconda.

“Il grattacielo di Taipei mi porta bene – ha detto la camuna – dopo averla vinta per quattro volte, alla quinta partecipazione arriva questo insperato secondo posto, fra l’altro nella gara valida per il campionato del mondo”.

Operata a settembre ai tendini di entrambi i piedi, la campionessa camuna sta cercando di recuperare la forma migliora per provare a tornare protagonista della corsa in montagna.

In gara, insieme a Valentina Belotti, anche il marito, Lele Manzi, camuno d’adozione, già nazionale della corsa in montagna. Il capitano dell’Us Malonno si è classificato ottavo in una prova che ha visto in gara tutto il meglio oggi proposto dal Towerrunning.

Share This