Una vera e propria impresa, portata a termine nel giro di una giornata: il merito è di Giulia Venturelli di Gussago e Leonardo Gheza di Esine che, il 30 marzo scorso, hanno scalato in un giorno tre pareti alpine. Solitamente gli scalatori organizzano le proprie salite spalmandole lungo la stagione: Giulia ha invece preferito fare una sequenza in poche ore, il che richiede non solo un’ottima preparazione fisica ma anche il giusto compagno di cordata.

Ha così chiesto a Leonardo, giovane alpinista socio del Club Alpino Accademico Italiano, di unirsi nell’impresa. Leonardo ha accettato e così i due, alla mezzanotte del 30 marzo, sono partiti dal rifugio Garibaldi.

Giunti sotto la parete nord dell’Adamello, hanno attaccato la via “Senza chiedere permesso”. Arrivati poco prima dell’alba in vetta, si sono quindi diretti verso il Passo Presena, per salire la seconda cima, la Busazza: l’arrivo è avvenuto poco prima di mezzogiorno alternando arrampicata, sci ai piedi e risalite con le pelli. Infine, la Presanella, che hanno raggiunto alle ore 18:55, ed il rientro a Stavel, tra Vermiglio ed il Tonale, alle 22:10. A quel punto hanno potuto festeggiare, insieme ad alcuni amici, un’impresa che non è decisamente da tutti.

[Foto da profilo Facebook di Leonardo Gheza]

Share This