Solo nel giugno scorso era stato fermato per possesso e spaccio di droga. Mercoledì pomeriggio, il copione si è ripetuto per un 26enne tunisino, trovato questa volta ad Esine in possesso di una ventina di grammi di cocaina suddivisi in 31 dosi, nascoste in un calzino.

Il giovane, che si trovava nel centro del paese, non appena ha visto i carabinieri avvicinarsi ha provato a liberarsi della droga, con un gesto che però non è passato inosservato ai militari, che lo hanno fermato e recuperato quanto aveva appena gettato.

I carabinieri hanno fermato il tunisino in compagnia di un giovane che aveva appena acquistato un paio di dosi e risultato estraneo all’attività di spaccio. Il 26enne è stato quindi condotto giovedì mattina davanti al giudice, che ha convalidato l’arresto: ora, oltre che a Darfo, ha il divieto di dimora anche ad Esine.

Share This