Nuovo allarme truffe per la Vallecamonica. L’avvertimento alla massima attenzione giunge direttamente dai carabinieri della Stazione di Cedegolo, che chiedono di diffondere l’avviso a tutti i residenti, soprattutto i più anziani.

E’ ancora la fascia della terza età, infatti, quella finita nel mirino dei soliti malintenzionati: la truffa (o tentata truffa) messa in atto consiste nel contattare telefonicamente su telefono fisso le persone, spacciandosi come avvocati o appartenenti alle Forze dell’Ordine, che segnalano presunti arresti o incidenti ai danni di parenti.

Da qui la richiesta di denaro, che servirebbe per sbrigare le pratiche in seguito a quanto accaduto ed aiutare così il parente finito nei guai. Ottenuta la fiducia della vittima di turno, i truffatori si presentano a casa suaper ritirare il denaro.

Dalle Forze dell’Ordine si ricorda che a nessun proprio membro è chiesto di mettere in atto procedure simili, e che quindi non è prevista nessuna telefonata né tantomeno nessuna consegna di denaro. L’appello, quindi, è a segnalare immediatamente chiamando il 112 eventuali telefonate sospette o la presenza di persone che fanno queste richieste.

Share This