Il ponte del 2 giugno che si è appena concluso ha permesso agli operatori turistici del lago d’Iseo e dell’Alta Valle di avere una prima cartina di tornasole su come dovrebbe essere –tempo permettendo- la stagione estiva in procinto di partire.

Sul Sebino, le strutture ricettive non possono che essere soddisfatte: se già sotto Pasqua la presenza di turisti stranieri si era fatta notare, anche nei giorni scorsi i numeri sono stati molto buoni, con una novità. Dopo due anni, infatti, sono tornati a scegliere il lago d’Iseo come meta per le vacanze anche gli scandinavi e soprattutto gli americani, che a causa della pandemia e delle difficoltà di viaggiare si erano un po’ persi di vista.

Molto buona anche l’affluenza dei tedeschi, che hanno approfittato del lunedì di Pentecoste (che in Germania rappresenta un giorno festivo) per trascorrere qualche giorno di vacanza in Italia. Buona anche la presenza a Monte Isola, dove l’imposta di sbarco, recentemente aumentata del 50%, non ha fermato i visitatori. Discorso differente per la montagna, dove la stagione estiva vera e propria parte a fine giugno: se gran parte delle strutture ricettive sono ancora chiuse, iniziano ad affollarsi le seconde case.

Share This