Ezio Mondini, sindaco di Darfo Boario Terme, dà il suo benestare al progetto presentato mercoledì scorso dal Consorzio Dmo di Vallecamonica (e presentato ai nostri microfoni dal presidente Alberto Ficarra). Un progetto che punta al rilancio del turismo in Vallecamonica in chiave “green”, con attenzione particolare, quindi, all’ambiente.

Secondo il sindaco, come si legge in una nota del Comune, il progetto “può segnare un punto di svolta nello sviluppo del turismo camuno”, offrendo “un percorso più creativo” che vedrebbe la cittadina termale in prima linea come destinazione di riferimento per la media e bassa Valle.

Mondini ricorda anche come “la natura della Valle – autorevolmente riconosciuta anche dall’UNESCO ‘Riserva della Biosfera Valle Camonica – Alto Sebino’- è certamente una risposta al bisogno di salute che in questo momento è vivida nei desideri di tutti”.

Il progetto era stato presentato in anticipo agli albergatori di Darfo: “Un incontro”, dice il sindaco, “da cui siamo usciti con un rinnovato entusiasmo e con soddisfazione, poiché tutti gli operatori presenti hanno accolto la proposta con interesse rivolgendo un plauso ai promotori”.

Mondini, però, sottolinea ora la necessità che il piano sia approvato dalla Comunità Montana “poiché”, conclude, “in esso devono trovare compimento scelte di territorio e di visione globale. Una decisione consapevole dell’importanza strategica di una scelta orientata ad un turismo ‘green’ contraddistinta dalle parole d’ordine: sostenibilità, creatività, competenza e soprattutto territorio”.

Share This