La Lombardia potrebbe essere una delle prime regioni a fare propria la richiesta avanzata dal Governo nell’ultimo Dpcm presentato domenica sera, in cui si chiede alle autorità locali di farsi protagonisti di eventuali nuove strette per limitare la diffusione del contagio.

Nel tardo pomeriggio di lunedì è infatti stata formulata la richiesta di istituire in Lombardia, da giovedì, uno stop a tutte le attività e spostamento, dalle ore 23:00 alle 05:00, ad eccezione ovviamente di motivi di salute, lavoro e di comprovata necessità.

La proposta arriva all’unanimità da tutti i Comuni capoluogo, da Marco Guerra, presidente di Anci Lombardia, dai capigruppo regionali di maggioranza ed opposizione e da Attilio Fontana, governatore della Lombardia. Una scelta che richiama evidentemente l’idea di “coprifuoco” che il Governo sta tentando di non adottare per evitare numerosi scontenti, ma che sembra essere una delle vie sempre più plausibili per evitare un altro lockdown.

Share This