Da tempo, a Pian Camuno, si pensa ad una soluzione che possa mandare “in pensione” i due edifici che oggi ospitano la scuola materna statale e la scuola elementare nella frazione Beata. Strutture abbastanza datate, tanto che l’anno scorso si è reso necessario installare un prefabbricato per garantire il distanziamento previsto dalle norme anti-Covid.

L’attuale amministrazione comunale sta lavorando da tempo all’idea di ospitare le due scuole in un solo edificio: nel 2018 fu bandito un concorso di idee, che fu vinto da un raggruppamento temporaneo di tre professioniste.

Dopo l’incarico della progettazione definitiva, a Luigi Salvetti, geologo, sono state affidate le indagini per certificare lo stato del terreno su cui dovrebbe essere costruito il nuovo plesso, che si trova più a monte dove si trovano ora le due scuole.

Per quanto riguarda il capitolo fondi, il Comune spera nella Regione e nel bando sulla programmazione in materia di edilizia scolastica. Il progetto dovrebbe avere un importo di tre milioni e mezzo di euro: si punta ad ottenerne dal Pirellone l’80%, mentre il resto dovrebbe essere garantito tramite l’accensione di un mutuo. Se il finanziamento dovesse essere approvato, i lavori potrebbero iniziare il prossimo anno.

[Foto da Bresciaoggi]

Share This