A Borno è stato allestito un medagliere che raccoglie, fedelmente riprodotte, le medaglie e le croci al valor militare ottenute dai bornesi combattendo per la Patria.

L’idea è stata dell’alpino Martino Filippi, aiutato nel lavoro di ricerca dallo storico locale Francesco Inversini e dall’ufficiale dell’anagrafe di Borno Tarcisio Re.

Ben quattordici i riconoscimenti accertati, e sono state ricostruite tre medaglie d’argento, quattro di bronzo e quattro croci. Nell’occasione è stato steso anche l’elenco completo dei caduti.

Una preziosa testimonianza che andrà ad arricchire la sala consiliare, dove il labaro con le decorazioni verrà esposto insieme al gonfalone del Comune.

Questa mattina una cerimonia in cui verranno lette alla popolazione le motivazioni delle medaglie: le pergamene che accompagnavano i riconoscimenti poi verranno donate alle famiglie dei decorati.

Share This