E’ stato definito un vero e proprio “Piano Marshall” quello messo a punto dalla Regione Lombardia e destinato alle Province ed ai Comuni per la ripartenza dopo l’epidemia da Covid-19. In tutto, il Pirellone ha stanziato la cifra record di 3 miliardi di euro spalmabili tra quest’anno ed il 2022, di cui 400 milioni destinati ad opere immediatamente cantierabili.

Un finanziamento che ha l’obiettivo di sostenere le aziende rimaste ferme durante l’emergenza tramite dei contributi erogati agli enti locali. Si inizierà da opere legate a strade, viadotti, scuole, manutenzioni e di prevenzione del dissesto idrogeologico.

La Provincia di Brescia riceverà 49,8 milioni di euro: di questi, 7,1 milioni saranno destinati alla Vallecamonica ed al Sebino Bresciano. Gran parte dei Comuni riceverà un importo che varia dai 100mila ai 200mila euro, ma quelli più grandi riceveranno una cifra maggiore: Darfo, ad esempio, incasserà mezzo milione di euro; Esine, Iseo, Provaglio d’Iseo e Pisogne, invece, 350mila.

Dando uno sguardo alla provincia di Bergamo, invece, a Lovere, Costa Volpino, Sarnico e Clusone arriveranno 350mila euro, 200mila a Rogno, 100mila a Schilpario ed a Vilminore di Scalve Per quanto riguarda gli stanziamenti di quest’anno, le opere interessate dovranno partire entro il 31 ottobre prossimo.

I FINANZIAMENTI DALLA REGIONE LOMBARDIA AI COMUNI DELLA VALLECAMONICA

Angolo Terme: 100.000 euro

Artogne: 200.000 euro

Berzo Demo: 100.000 euro

Berzo Inferiore: 100.000 euro

Bienno: 200.000 euro

Borno: 100.000 euro

Braone: 100.000 euro

Breno: 200.000 euro

Capo di Ponte: 100.000 euro

Cedegolo: 100.000 euro

Cerveno: 100.000 euro

Ceto: 100.000 euro

Cevo: 100.000 euro

Cimbergo: 100.000 euro

Cividate Camuno: 100.000 euro

Corteno Golgi: 100.000 euro

Darfo Boario Terme: 500.000 euro

Edolo: 200.000 euro

Esine: 350.000 euro

Gianico: 100.000 euro

Incudine: 100.000 euro

Iseo: 350.000 euro

Losine: 100.000 euro

Lozio: 100.000 euro

Malegno: 100.000 euro

Malonno: 200.000 euro

Marone: 200.000 euro

Monno: 100.000 euro

Monte Isola: 100.000 euro

Niardo: 100.000 euro

Ono San Pietro: 100.000 euro

Ossimo: 100.000 euro

Paisco Loveno: 100.000 euro

Paspardo: 100.000 euro

Pian Camuno: 200.000 euro

Piancogno: 200.000 euro

Pisogne: 350.000 euro

Pontedilegno: 100.000 euro

Provaglio d’Iseo: 350.000 euro

Sale Marasino: 200.000 euro

Saviore dell’Adamello: 100.000 euro

Sellero: 100.000 euro

Sonico: 100.000 euro

Sulzano: 100.000 euro

Temù: 100.000 euro

Vezza d’Oglio: 100.000 euro

Vione: 100.000 euro

Zone: 100.000 euro

PROVINCIA DI BERGAMO

Castro: 100.000 euro

Clusone: 350.000 euro

Costa Volpino: 350.000 euro

Endine Gaiano: 200.000 euro

Lovere: 350.000 euro

Rogno: 200.000 euro

Sarnico: 350.000 euro

Schilpario: 100.000 euro

Vilminore di Scalve: 100.000 euro

Share This