In questi giorni sul ghiacciaio Presena l’artista americano Tim Linhart sta lavorando ad un progetto molto speciale.

Dalle sue mani sta prendendo forma un violoncello di ghiaccio che, dalla fine di gennaio, sarà protagonista di N-ICE CELLO, un grande progetto culturale realizzato in collaborazione con l’Apt della Val di Sole e con Trentino Marketing.

È una scommessa che ha del folle e del sensazionale: l’organizzazione di un vero e proprio tour documentato da un docu – film ideato e diretto da Corrado Bungaro con tappe e concerti dal Nord al Sud Italia, grazie al trasporto dell’ice-cello in una cella frigorifera mobile.

Protagonista del tour il musicista di fama mondiale Giovanni Sollima con il violoncello di ghiaccio in varie situazioni musicali: in solo, in interazione con altri musicisti, tra autostrade, teatri, mari, musei, barche, persone, ghiacciai, città e luoghi naturali, sempre alla ricerca delle proprie estremità.

La prima tappa del tour è in programma per lunedì 29 gennaio al museo MUSE di Trento; seguiranno tappe e concerti a Venezia, Roma ed infine Palermo (capitale italiana della cultura 2018) dove il violoncello nato dal ghiaccio del Presena verrà sciolto nelle acque del Mediterraneo.

N-ICE CELLO vuole fare riflettere sull’importanza dell’acqua a livello planetario, il cambiamento climatico e il degrado ambientale. Il ghiaccio compirà un viaggio dalle acque dolci dal ghiacciaio Presena alle acque salate del Mar Mediterraneo, per interrogare e interrogarci su quale sia la via da intraprendere per rendere il nostro stile di vita più sostenibile, affinché sia garantito a tutti il diritto all’acqua, nessuno escluso.

Share This