Suor Margherita Maria Guaini, all’anagrafe Alice Antonia Guaini, nata a Ceto nel 1902, è stata la fondatrice delle Missionarie di Gesù Eterno Sacerdote e proclamata Serva di Dio dalla Chiesa cattolica nel 2016. Proprio una delegazione di suore arriverà in Vallecamonica, nel paese natale della loro fondatrice, per conoscere i luoghi d’origine di Suor Margherita Maria.

Ad accogliere questa delegazione, una quarantina di religiose che verranno sia da Roma che dal Piemonte, ci sarà il sacerdote camuno don Roberto Domenighini, da tempo loro accompagnatore spirituale, oltre al parroco di Ceto don Francesco Monchieri.

Il pellegrinaggio si svolge questo sabato mattina, con la visita alla parrocchiale di Ceto, dove la suora fu battezzata, cui seguirà la messa nella chiesa di San Faustino. Dopo il pranzo nel vicino agriturismo, il pullman si dirigerà verso Concesio, per ripercorrere anche le orme di San Paolo VI, figura che fu determinante per suor Margherita Maria e per la congregazione a metà degli anni ’40: raccontandogli di sentirsi ispirata a fondare una Congregazione per sostenere spiritualmente i sacerdoti, l’allora monsignor Giovanni Battista Montini, futuro Papa, rispose che si trattava di un’Opera che mancava alla Chiesa.

Fu così che suor Guaini nel 1947 lasciò il convento per dare vita alle Missionarie di Gesù Eterno Sacerdote. Dopo un periodo a Matera, lei e le altre suore si trasferirono in un convento restaurato a Varallo Sesia, in Piemonte. Nel 1975, anno in cui la Congregazione diventò di diritto pontificio con decreto di Paolo VI, venne aperta anche la prima missione in Bolivia. Ne seguirono poi altre nelle Filippine e in India. Madre Guaini si spense a Varallo Sesia, nella Casa Madre delle Missionarie, nel 1994, a 92 anni, e lì venne sepolta.

Share This