Nel 2018 ricorre il 40esimo della morte di Papa Montini, ma questo è anche l’anno in cui sarà proclamato santo.

Ed è dedicata al ricordo di Papa Paolo VI la rassegna “Una montagna di cultura… la cultura in montagna”, organizzata dall’associazione Pontedilegno-MirellaCultura e apertasi ieri sera con il concerto, dedicato al pontefice bresciano, dell’organista Marialuisa Veneziano nella chiesa della SS. Trinità.

Montini e la sua famiglia furono particolarmente legati alla località turistica dell’alta Vallecamonica.

Uno dei momenti centrali si vivrà sabato 4 agosto, con la celebrazione religiosa da parte del cardinale Giovanbattista Re e del vescovo di Brescia mons. Pierantonio Tremolada. Il cardinal Re, che è stato uno dei successori di Montini come sostituto Segretario di Stato vaticano, e mons. Tremolada, nella stessa serata, illustreranno poi la figura di Paolo VI e l’insegnamento che ha lasciato. Interverrà anche Fausto Montini, nipote del Pontefice.

Non mancheranno, nel corso del Festival “In montagna con Bach-2”, in programma dall’11 al 16 agosto, musicisti di fama internazionale, come i pianisti Ramin Bahrami e Francois-Joel Thiollier o il violinista Guido Rimonda.

Previsti inoltre interventi di don Marco Pozza, il prete che ha scritto con Papa Francesco il libro “Padre nostro”, dell’atleta paralimpica, conduttrice tv e ora parlamentare Giusy Versace; del giornalista-scrittore Beppe Conti; dell’esploratore fotografico Mario Lauro.

Tradizionale ormai l’appuntamento con il concorso nazionale di poesia edita, dal 20 al 22 agosto.

Share This