“Ettore Calvelli (1912-1997). Sculture, medaglie, design”, è il titolo della mostra allestita nella Collezione Paolo VI di Concesio.

 

Un’esposizione curata da Angela Bonomi Castelli, Edoardo Nonelli e Paolo Sacchini, direttore del centro, in collaborazione con Marisa Paderni.

Il pezzo pregiato della mostra è rappresentato dalla Porta di Paolo VI, proveniente dalla chiesa di San Giacomo di Poia di Ponte di Legno, paese dove l’artista si trasferì definitivamente nel 1979.

Il percorso è diviso in tre sezioni tematiche – la formazione, l’immagine sacra e il lavoro tra design e arte – ed è aperto da un autoritratto su bronzo del 1985.

Calvelli, originario di Treviso e per molto tempo unico medaglista presente all’interno dei Musei Vaticani, fu uno degli artisti più vicini al pontefice bresciano.

La collezione è aperta in via Marconi 15, a Concesio dal martedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17, il sabato dalle 14 alle 19 e si inaugura sabato 17 febbraio alle 17.30

Share This