I commercianti di Iseo e Legambiente Basso Sebino si scagliano contro il nuovo progetto che l’Autorità di Bacino, per conto della Navigazione Lago d’Iseo, ha predisposto per realizzare una nuova biglietteria nella zona del Porto Gabriele Rosa.

Quella attuale, situata sul pontile centrale, è piccola e non risponde ai requisiti richiesti, non avendo servizi igienici per il personale e non permettendo standard di sicurezza nel caso di code in ingresso ed in uscita dall’imbarcadero.

La nuova struttura, che ha ottenuto un finanziamento regionale, dovrebbe avere le dimensioni di dodici metri per due e mezzo e dovrebbe essere posizionata tra il piccolo anfiteatro che si trova davanti al pontile e la strada pedonale. Una collocazione che non piace ai commercianti, non solo quelli le cui attività si trovano vicino al porto, ma anche a coloro che si trovano nelle vie laterali, che hanno appreso della notizia per caso, durante alcuni rilievi tecnici.

Da qui, la nascita di un comitato spontaneo, che chiede di ripensare la posizione della nuova biglietteria che, se posizionata là dove previsto, andrebbe ad impattare sulla visuale del lago. In loro sostegno c’è anche Legambiente, secondo cui una nuova biglietteria sarebbe inutile, considerato che quella che si trova sul pontile sarebbe quasi sempre chiusa e che il biglietto elettronico ha ormai la meglio su quello emesso manualmente.

Sulla vicenda è intervenuto anche il Comune di Iseo, che ha scritto all’Autorità di Bacino, alla Navigazione Lago d’Iseo, alla Provincia ed alla Regione, proponendo come soluzione alternativa l’area di proprietà comunale tra la banca e la strada del lungolago. Ma, per ora, la proposta non sembra essere stata accolta.

Share This