Si chiama “Sentiero della Madonnina”, ed è uno dei percorsi più famosi a Cogno, dove viene comunemente chiamato anche “Scalì dè Osèm”, per la presenza di numerosi scalini lungo il percorso. Un tracciato di cui, chi non vive a Piancogno, potrebbe non aver sentito parlare: proprio per valorizzarlo e permettere di farne conoscere la storia a più persone possibili, il Gruppo Alpini di Cogno ha dato via ad un’iniziativa che consiste nella posa, lungo l’itinerario, di sette targhette recanti altrettante strofe di una poesia scritta appositamente da Giannino Botticchio.

Lo scopo è quello di regalare un momento di riflessione e di preghiera, prima di arrivare alla grotta naturale dentro cui si trova una statua della Madonna di Lourdes, posizionata lì il secolo scorso da un gruppo di ragazze che erano solite raggiungere l’Olcese tramite quel sentiero. L’idea è servita anche per fare della ricerca storica sul sentiero, probabilmente già percorso dai romani duemila anni fa, ma anche per dare nuovi spunti di studio ai ragazzi della Scuola Cattolica che ha sede proprio a Cogno.

[Foto da Giornale di Brescia]

Share This