L’ente che gestisce le Torbiere del lago d’Iseo ha ottenuto importanti finanziamenti che saranno distribuiti sulle due aree in cui è suddivisa la riserva, le Lamette e le Lame. Con il Progetto Guardian, finanziato dalla Fondazione Cariplo attraverso il bando Capitali naturali, sono arrivati finanziamenti per 80mila euro per la conservazione di un ambiente incontaminato e di pregio naturalistico. Inoltre sono a disposizione 30mila euro per lo sfalcio dei canneti.

Altri 30mila euro arriveranno da Regione Lombardia per le manutenzioni straordinarie, come la sistemazione della centralina meteorologica delle Torbiere, ad oggi fuori uso, che verrà poi gestita dall’Università di Brescia, al fine di monitorare l’area. Previsti anche lavori di messa in sicurezza di alcuni argini a lago, che stanno crollando.

Da Regione Lombardia arriveranno ulteriori 30mila euro che verranno investiti nell’ampliamento dei set di terra, per favorire le nidificazioni da parte dell’avifauna. Infine, c’è un ulteriore progetto per contrastare il problema della diffusione di specie alloctone, che minano l’habitat di quelle autoctone: in modo particolare, le azioni che verranno messe in campo saranno volte al contenimento del pesce siluro e del gambero della Louisiana. Altri fondi verranno messi a disposizione per la creazione di una nuova struttura da adibire alla pratica del birdwatching.

Share This