Al via una convenzione di collaborazione scientifica tra il Centro camuno di studi preistorici di Capo di Ponte e l’Università della montagna di Edolo. L’obiettivo sarà quello di studiare e valorizzare l’arte rupestre della Vallecamonica, partendo dal presupposto che le incisioni rupestri camune siano un documento unico per capire lo stretto rapporto che ha legato l’uomo alla montagna.

Oltre alla fase di studio, l’accordo prevede anche una fase progettuale, nella quale i due partner opereranno sui temi della didattica, della ricerca e della valorizzazione dei beni culturali legati all’area alpina, attivando azioni e interventi per migliorare le condizioni di vita e di lavoro delle comunità residenti.

Più in generale, si proverà a incrementare la competitività dei territori montani, anche con progetti che prevedono un coinvolgimento internazionale. Le due realtà attiveranno un approccio coordinato per lo studio e la valorizzazione dei patrimoni culturali e ambientali.

Share This